105.000 abruzzesi chiedono il contributo di 600 €

105.000 abruzzesi chiedono i 600 €

L’INPS Abruzzo prosegue nella liquidazione delle forme di sostegno ai lavoratori e alle aziende, come previsto dalle disposizioni governative in materia di COVID_19. Aggiornamento al 28 aprile sull’andamento delle richieste di alcune prestazioni e delle rispettive autorizzazioni e/o liquidazioni nella Regione Abruzzo. 

1. Bonus 600,00 Euro
Nel prospetto seguente si riporta la situazione relativa al pagamento dell’indennità Covid di 600,00 € per i lavoratori autonomi e iscritti alla gestione previdenziale separata. Al 28 aprile 2020, in Abruzzo, le richieste di indennità hanno ampiamente superato la soglia delle 100 mila e sono state messe in pagamento poco più di 78 mila domande, pari al oltre il 74%. La differenza tra domande presentate e domande in pagamento, è costituita in parte da domande respinte dai controlli automatici ed in parte da domande ancora da lavorare o da riverificare.

BONUS 600,00 Euro
Nome sedeDomande presentateIn pagamentoPagate
Chieti27.63820.68518.675
L’Aquila6.5935.1294.739
Sulmona5.1423.6813.437
Avezzano12.6679.6369.070
L’Aquila prov24.40218.44617.246
Pescara23.87317.80116.590
Teramo29.28321.15219.796
Regione105.19678.08472.307

(*) [IMPORTANTE]Si informano gli utenti che è attiva la funzionalità di modifica del tipo di pagamento (accredito in conto corrente, bonifico cd domiciliato tramite Poste ecc..) e/o dell’IBAN. Tramite il sito Inps, accedendo con il proprio pin, viene visualizzato l’attuale sistema di pagamento. E’ così possibile scegliere una nuova modalità di pagamento e/o inserire l’IBAN, ovvero variare l’IBAN se era errato. Viene richiesta infine la conferma della modifica effettuata.

2. Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO)
In merito alla CIGO si precisa che sono state autorizzate oltre l’84% delle domande pervenute. Si ricorda che ai fini del “pagamento diretto” da parte dell’Inps della prestazione di integrazione salariale, le aziende autorizzate dovranno inviare all’Istituto il cd mod. SR41; tale riscontro consente all’Inps di procedere alla liquidazione della prestazione.

Sempre in materia di CIGO, si fa presente che si consolida la percentuale del 23% delle domande con c.d. “pagamento a conguaglio”, a fronte di quella delle domande c.d. a “pagamento diretto Inps”, che risulta pari al restante 77%.

CIGO – dati al 28 aprile 2020  
PROVINCIADOMANDE CIGO pervenuteCalcolo medio dei lavoratori interessatiDOMANDE CIGO autorizzateCalcolo medio dei lavoratori interessatiNumero
lavoratori da mod.SR41 pervenuti
Numero lavoratori con pagamento diretto già dispostoNumero lavoratori con pagamento a conguaglio già autorizzatoTotale lavoratori con pagamento diretto e a conguaglio  
CHIETI2.70222.9672.28519.4233.2042.3004.4676.767  
L’AQUILA8404.2006883.4402.1921.9907912.781  
SULMONA248992158632341306145451  
AVEZZANO5533.8715053.5359489488131.761  
L’AQUILA prov1.6419.0631.3517.6073.4813.2441.7504.994  
PESCARA1.7269.4931.4487.9641.9641.5001.8323.332  
TERAMO2.74924.7412.35921.2313.5372.1084.8836.991  
REGIONE8.81866.264
(*)
7.44356.22512.1869.15212.93222.084  
           
           
Di cui il 77% a pagamento  diretto6.79051.0235.73143.293    
               

(*) A differenza di quanto riportato nei comunicati precedenti, l’INPS ha proceduto, tramite specifici approfondimenti sulle domande presentate nelle provincie Abruzzesi, a rilevare il calcolo medio dei lavoratori interessati alla CIGO. Tale calcolo è risultato più basso rispetto alle stime, precedentemente effettuate anche sulla base di criteri fondati sulle risultanze nazionali.


3. FIS (Fondo Integrazione Salariale)

FIS dati al 28 aprile 2020
PROVINCIADOMANDE FIS pervenuteDOMANDE FIS autorizzate
CHIETI812165
L’AQUILA17244
SULMONA8327
AVEZZANO10217
L’AQUILA prov35788
PESCARA745218
TERAMO60390
REGIONE2.517561

4. Cassa Integrazione in Deroga

CIGD dati al 28 aprile 2020
PROVINCIADOMANDE CIGD
pervenute
Numero
 Lavoratori
 interessati
DOMANDE CIGD
autorizzate
Numero
Lavoratori
 interessati
CHIETI175362175362
L’AQUILA16281019
SULMONA112337
AVEZZANO41882248
L’AQUILA prov681393574
PESCARA218535100245
TERAMO216482155345
 
REGIONE658
(*)
1.5184651.026

[* IMPORTANTE] In data odierna, con PEC delle ore 14,03 è stato inviato all’INPS, da parte dell’Assessorato regionale al Lavoro, un elenco aggiuntivo di n. 630 domande; si spera che elenco venga inserito in data odierna nella procedura informatica di comunicazione con l’INPS affinché tale elenco aggiuntivo possa essere visibile e lavorabile, già entro la giornata di domani, dal personale dell’Istituto.


5. NASPI (Indennità di disoccupazione)

NASPI dati al 29 aprile 2020
PROVINCIADOMANDE pervenuteDOMANDE EVASE – definite o in pagamento o respinte
CHIETI3.6223.372
L’AQUILA1.2221.184
SULMONA1.005880
AVEZZANO1.6931.572
L’AQUILA prov3.9203.636
PESCARA3.5113.208
TERAMO4.1083.825
REGIONE15.16114.041 (*)

(*) La differenza tra le richieste di NASPI pervenute e quelle evase/definite deriva dalla valutazione, da parte dell’INPS, della norma presente nel DL n.18/2020 relativa al divieto di licenziamento per “motivo oggettivo” (come la causale COVID). In particolare l’INPS sta valutando se erogare la NASPI lasciando al lavoratore la facoltà di richiedere il risarcimento del danno all’azienda per aver effettuato il licenziamento contra legem.  

6. Mobilità in deroga connessa all’area di crisi della Val Vibrata (TE)

Mobilità in deroga dati al 28 aprile 2020 – Val Vibrata (TE) http://inps.it
PROVINCIADOMANDE mobilità in deroga pervenuteDOMANDE mobilità in deroga in pagamento
Teramo122107
Regione122107
http://abruzzoom.altervista.org