Abruzzo, Majella e Trabocchi: il Sangro-Aventino [video]

castello-roccascalegna-foto-Mattia_Di_Paolo

L’ ABRUZZO DALLA MAJELLA ALLA COSTA DEI TRABOCCHI Lasciando l’Adriatico, e quella sottile passerella di assi flessibili chiamata trabocco, si incontra la città di Lanciano (CH), conosciuta in tutto il mondo per il Miracolo Eucaristico; nei dintorni piccoli borghi inerpicati, che sorvegliano i versanti delle valli del Sangro e dell’Aventino. Salendo di quota si è al cospetto della Montagna Madre, la Majella, custode di una natura primitiva, popolata di animali selvatici come l’orso, il lupo e il camoscio.

maiella-orientale-foto-(Dario_Angelucci)

SANGRO AVENTINO CARD PER SCOPRIRE IL TRATTO D’ABRUZZO TRA LA MAJELLA E LA COSTA DEI TRABOCCHI

Giunta alla sua undicesima edizione, la Card turistica consente l’accesso alle meraviglie culturali e naturali del Sangro Aventino e alle eccellenze della gastronomia e produzioni locali.


 
Dopo un maggio climaticamente incerto, diamo il benvenuto alla stagione estiva 2019, il periodo migliore per spingersi alla scoperta del Sangro Aventino, quel lembo d’Abruzzo compreso tra la Majella e la Costa dei Trabocchi. Come succede da 11 anni a questa parte, sarà la Sangro Aventino Card, a guidare i turisti in questa scoperta.

La card, che metterà in rete le bellezze della cultura e della natura e che offre sconti e agevolazioni ai turisti, presenta unitariamente un territorio variegato e ricco in cui comuni e imprese turistiche uniscono le forze per migliorare l’offerta del comprensorio e per promuoversi unitariamente.

Anche quest’anno saranno distribuite in tutte le strutture ricettive, presso gli esercizi convenzionati e nei punti di informazione turistica del territorio, 35.000 guide contenenti la card e tante informazioni su cosa visitare e dove ottenere sconti.

Nel corso degli anni, diverse migliaia di turisti hanno utilizzato la card per visitare i siti turistici aderenti al circuito, con tariffa ridotta e/o presso esercizi convenzionati come ristoranti, punti vendita di prodotti tipici e servizi per il turismo.

I siti turistici partner del progetto, presso i quali i possessori della card possono avere uno sconto, per il 2019 sono 21, ovvero:


 
1. Riserva Naturale Regionale “Lecceta di Torino di Sangro”;

2. Abbazia di San Giovanni in Venere e Casa Museo Palazzo Mayer;

3. Polo Museale Santo Spirito;

4. Museo Diocesano;

5. Castello Ducale di Casoli;

6. Museo Naturalistico Centro Visita del Parco Nazionale della Majella – Fara San Martino;

7. Abbazia di San Martino in Valle;

8. Centro di documentazione del Fiume Verde – Gualchiera Orsatti;

9. Parco Archeologico e Museo di Iuvanum;

10. Grotte del Cavallone;

11. Museo Naturalistico Centro Visita del Parco Nazionale della Majella – Lama dei Peligni;

12. Area Faunistica del Camoscio Appenninico del Parco Nazionale della Majella;

13. Museo dell’Orso Marsicano del Parco Nazionale della Majella;

14. Area Faunistica dell’Orso Bruno del Parco Nazionale della Majella;

15. Eremo Celestiniano Madonna dell’Altare;

16. Centro di Documentazione Museo del Peperone Dolce di Altino;

17. Castello Medievale di Roccascalegna;

18. Museo Etnografico;

19. Museo del Medio Sangro;

20. Riserva Naturale Regionale “Cascate del Verde”;

21. Riserva Naturale Regionale “Abetina di Rosello”.