BANFF, CENTRE MOUNTAIN FILM FESTIVAL, 2020

Il Banff Centre Mountain Film Festival World Tour, la rassegna cinematografica internazionale di cortometraggi, dedicati al mondo della montagna e degli sport outdoor, che presenta le 10 migliori pellicole selezionate tra i film sull’alpinismo, in occasione di questa 8^ edizione (in Italia il Banff è presente dal 2013 ) tornerà all’Aquila, con la proiezione in programma mercoledì 18 marzo 2020 al Cinema Zeta (inizio ore 20.00).

Il pubblico che prenderà parte alla serata avrà modo di rivivere il viaggio di 375 km in solitaria lungo le rapide dei fiumi dell’Himalaya di Nouria Newman (The Ladakh Project); vedere il biker scozzese superstar Danny MacAskill nell’inconsueta veste di baby sitter (Danny Daycare); superare simbolicamente il confine tra USA e Messico grazie all’incontro tra lo slackliner americano Corbin Kunst dal lato del Texas e il messicano Jamie Maruffo (The Immaginary Line);raggiungere una delle regioni più remote dell’Antartide con lo snowkite insieme a Leo Houlding, Jean Burgun e Mark Sedon con l’obiettivo di scalare la cima della montagna più remota del pianeta (Spectre Expedition);ripercorrere le tappe che hanno portato Hilaree Nelson e Jim Morrison a completarela prima discesa con gli sci del Lhotse Couloir fino ai 6400 m del campo 2 sulla quarta montagna più alta del mondo (Lhotse 8516 m).

Ospite del Banff Centre Mountain Film Festival World Tour, in occasione della proiezione abruzzese, sarà il climber molisano Pietro Radassao. Considerato a pieno titolo un punto di riferimento per la sua Regione ed il Sud Italia nel mondo dell’arrampicata, in pochi anni di attività verticale ha alzato il livello della scalata molisana dal 7c al probabile 9a, realizzando un cospicuo numero di prime salite.

È stato il primo climber molisano a salire vie dall’8a in su e il primo del Sud Italia a salire vie dall’8b+ in su. Ha alle spalle più di 100 vie di 8° (di cui più di 30 prime salite) e 100 vie attrezzate. È autore inoltre, insieme a Graziano Montel della guida A Sud (Ed. Versante Sud).

“Siamo davvero orgogliosi di poter presentare l’8^ edizione italiana del Banff Centre Mountain Film Festival World Tour e di tornare ancora una volta nella città di Bolzano – ha dichiarato Alessandra Raggio, Amministratore DelegatodiItaca, la società che in Italia cura, organizza e promuove il Banff Centre Mountain Film Festival World Tour, l’Ocean Film Festival e il Reel Rock Tour, che ha aggiunto – siamo partiti nel 2013 con solo 5 date ed un totale, a fine tour, di 2500 spettatori. Nel 2019 abbiamo realizzato un calendario di 34 appuntamenti ed oltre 14.000 presenze in sala. Il nostro obiettivo è quello di crescere ancora e portare ad un pubblico sempre più vasto queste meravigliose pellicole. Per questo motivo abbiamo deciso di lanciare il cuore oltre l’ostacolo e organizzare per questa ottava edizione ben41 proiezioni, dando la possibilità a più di 17.000persone di scoprire il fantastico mondo della montagna e degli sport outdoor”.

Il programma completo dei film che saranno proiettati nel corso di ogni serata è disponibile sul sito https://www.banff.it/