FEDERPARCHI: “PNALM,BASTA INCIUCI SULLE NOMINE !”


Il Presidente in carica è Antonio Carrara nominato con decreto del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare il 18 marzo 2014. L’incarico ha la durata di 5 anni.
Lettera a Costa, Sammuri: urgente dare governance ai parchi che ne sono privi
Affrontare le fide dei mutamenti climatici e della sostenibilità
  “I Parchi  le Aree protette sono in prima linea nella difesa della biodiverstà, nel fronteggiare i mutamenti climatici e nel cercare modelli di sviluppo sostenibili con l’ambiente. Per tale motivo è necessario che la loro azione sia efficace ed efficiente. – Lo afferma il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri a commento della lettera inviata al Ministro Costa da parte di numerose associazioni ambientaliste e sottoscritta anche da Federparchi –  Ad oggi dodici – prosegue Sammuri –  parchi nazionali su ventiquattro sono privi di presidente ed uno è in scadenza a giorni. Sappiamo che alcuni parchi sono in questa situazione da anni ed hanno visto succedersi anche 4 ministri, ma nondimeno all’insediamento del ministro Costa erano 8, tra pochi giorni saranno 13 [scadrà infatti il 18 marzo, tra gli altri, l’incarico del presidente del  Parco d’Abruzzo, Antonio Carrara. ndr] e non ne è stato nominato nemmeno uno.  Per questo motivo Federparchi, insieme a molte associazioni ambientalista,  si è rivolta al ministro Costa sollecitando un intervento urgente per dare una governance  completa  a quei parchi che da troppo tempo ne sono privi e che rischiano, nonostante  l’impegno profuso, di vanificare i loro sforzi per la  difesa e la valorizzazione degli habitat naturali.”