Ferragosto con la 50^ edizione della mostra dell’artigianato abruzzese

É stata presentata la mostra dell’artigianato artistico abruzzese che si terrà, dal 1 al 23 agosto, a Palazzo dell’Artigianato, in via Roma 28, a Guardiagrele (CH). Una formula rinnovata consentirà di rendere visibile l’esposizione ai visitatori che non saranno in Abruzzo. L’Ente Mostra ha, infatti, realizzato un tour virtuale. Sarà attivato, inoltre, un sistema di E-commerce gestito dall’Ente per la vendita online dei manufatti. Una valida alternativa alla mostra.

“Questo nuovo approccio permetterà alla Mostra dell’Artigianato Artistico Abruzzese di avere un pubblico sempre più ampio e sarà di stimolo a visitare, fisicamente, la mostra, Guardiagrele e l’Abruzzo”, afferma Angelo Bucci, “Quest’anno le stanze ospitano cinque artisti invitati a raccontare il loro punto di vista sul “Rapporto tra uomo e natura”. Inoltre saranno visitabili le tre installazioni presenti nello spazio espositivo: “La seconda vita delle cose”, “Il mare di plastica” e “Majella Madre. Vista l’importante data raggiunta, la mostra prevede, ad inizio del percorso espositivo, un omaggio all’arte orafa e agli artigiani storici. La prima sala, infatti, curata da Adriana Gandolfi, ospita un omaggio ai maestri orafi abruzzesi con opere che spaziano dall’arte ecclesiastica al decoro, dalla lavorazione a sbalzo alla filigrana tipica delle Presentose. La seconda stanza è dedicata ai pezzi storici di importanti artigiani realizzati tra la fine del 1800 e il 1970 come ceramiche, ferro battuto, capitelli in pietra, lavorazioni del legno e tessuti”.

 “L’idea di fondo che accompagna tutta la mostra è che conoscere la tradizione e spingersi verso l’innovazione sia il percorso più intelligente affinché tutto il sapere degli antichi artigiani non vada mai perso ma segua il normale flusso dell’evoluzione perché possa sopravvivere, adattandosi ai tempi e rispettando la storia”, spiega Pamela De Nardis.