I gufi del Sirente

I gufi del Sirente

La proposta, della Regione Abruzzo, di ridimensionare il Parco Regionale del Sirente-Velino, è valutata dall’associazione GUFI – Gruppo Unitario per le Foreste Italiane – come un rischio che i preziosi boschi della zona vengano sottoposti a tagli estensivi che andrebbero a compromettere gravemente l’ecosistema.

I Comuni che vorrebbero far escludere parti del loro territorio dal perimetro del Parco, infatti, non mirano solo ad allargare la zona in cui è permessa la caccia, come denunciato insieme ad altre 17 associazioni ambientaliste. I Comuni stanno anche aderendo a vari consorzi forestali e a un progetto denominato “Foreste Modello”, che spinge per la gestione attiva dei boschi e per l’incremento di prelievo di legname dalle foreste della zona. Legname che andrebbe ad alimentare le centrali a biomasse forestali previste dal progetto, il quale presenta anche altri diversi problemi ambientali. Con l’uscita dal Parco, i Comuni vedrebbero allentarsi le tutele ambientali, favorendo i tagli estensivi promossi dal progetto Foreste Modello.

Le foreste e i preziosi boschi ripariali del Parco del Sirente-Velino non devono diventare combustibile per centrali altamente inquinanti che mettono a rischio la salute dei cittadini: è noto infatti come la combustione di biomasse legnose produca alte quantità di particolato.

Le biomasse forestali sono una forma di energia su cui l’UE sta facendo marcia indietro, mettendone in dubbio la reale sostenibilità. Come recentemente denunciato dal Guardian, l’utilizzo di biomasse forestali per la produzione di energia mette a rischio le foreste europee, sempre più sfruttate per fare legname e sempre più soggette a deforestazione.

Il GUFI – Gruppo Unitario per le Foreste Italiane chiede che, come chiesto dagli 80mila cittadini che hanno firmato una petizione al riguardo (http://chng.it/SSvGXckjxD), i confini del Parco vengano lasciati inalterati e che quest’ultimo, dopo ben 5 anni di commissariamento, venga rilanciato come merita.http://abruzzoom.altervista.org