INPS Abruzzo: riapertura sportelli dal I° luglio

INPS Abruzzo: riapertura sportelli

INPS Abruzzo: riapertura sportelli; da mercoledì 1° luglio 2020, le sedi INPS abruzzesi hanno esteso il servizio d’informazione, garantito telefonicamente durante l’emergenza, prevedendo anche la possibilità di accesso fisico dei cittadini agli sportelli, esclusivamente su appuntamento, previa prenotazione.Gli accessi sono garantiti attraverso l’adozione delle misure di sicurezza previste, relative al distanziamento interpersonale, all’accesso contingentato per il rispetto del divieto di assembramento, all’uso obbligatorio della mascherina, alla rilevazione della temperatura corporea all’atto dell’accesso.INPS Abruzzo: riapertura sportelli: Gli appuntamenti possono essere prenotati tramite:

a) Contact Center INPS numero telefonico 803164 da rete fissa e 06164164 da rete mobile;

b) sito internet dell’Istituto (www.inps.it) – secondo il percorso: Home / Prestazioni e servizi / Tutti i servizi / Le Sedi INPS;

c) App Inps Mobile, scaricabile su smartphone e disponibile per sistemi Android e iOS;

d) richiesta della prenotazione direttamente presso la sede.

Il servizio di informazione su prenotazione consente, qualora l’utente non volesse recarsi presso la sede, di fruire del servizio:

a) tramite videochiamata nel giorno e nell’ora prenotata;

b) tramite contatto telefonico nel giorno e nell’ora prenotata.http://inps.it http://abruzzoom.altervista.org

Abruzzo: dati lavorazioni Covid19 al 5 luglio 2020


In base ai dati aggiornati al 5 luglio 2020, lo straordinario impegno profuso dal personale dell’INPS Abruzzo viene confermato dagli indici estremamente positivi delle lavorazioni delle domande e degli atti pervenuti, riportati nelle tabelle dati in allegato.

Prosegue l’efficace sinergia tra INPS ed Aziende, i cui rapporti, sin dall’inizio del periodo emergenziale, si sono basati su una fattiva cooperazione, finalizzata anche alla risoluzione di specifiche questioni tecniche (segnalazioni di IBAN errati, sovrapposizioni di periodi, ecc.) che non consentono, momentaneamente, la definizione di una parte residuale dei flussi dei pagamenti.

Si segnala, con riferimento alle tabelle di domande di Cassa Integrazione salariale (tabella nn. 1, 2 e 3 del file allegato), la ridotta e marginale quota residua di domande non lavorate e/o di modelli SR41 non definiti; in ogni caso – per i casi di cui trattasi – la gran parte delle domande di prestazione pervenute e non lavorate, così come la quasi totalità del modelli SR41 per il pagamento diretto dei lavoratori interessati, risultano nello stato di “sospeso” nei sistemi informativi dell’Istituto per cause esterne all’Istituto, come dettagliatamente illustrato nel file allegato, a margine di ciascuna tabella.file:///C:/Users/ammini/Downloads/Allegato_DatiAbruzzo_LavorazioniCOVID19al5luglio2020.pdf