Parco geominerario della Sardegna

“Porto Flavia è un’opera di ingegneria mineraria unica al mondo. Fu ideato, progettato e realizzato nel 1924 dall’ing. Cesare Vecelli su incarico della società proprietaria delle miniere di Masua, Montecani e Acquaresi.

Quest’opera innovativa consentiva il carico dei minerali direttamente sulle navi in poche ore invece che di giorni con le piccole imbarcazioni a vela latina (le bilancelle). I costi e i tempi di spedizione del minerale di piombo   – ha affermato Roberto Rizzo geologo del Parco Geominerario della Sardegna – e zinco estratto dalle miniere presenti lungo la costa di Iglesias vennero fortemente ridotti.

Nel cuore della roccia calcarea vennero scavati 9 silos per lo stoccaggio del minerale, collegati ad una galleria superiore di “carico” e ad una galleria inferiore di “scarico”, con nastro trasportatore fisso e con nastro trasportatore estensibile che veniva proteso verso l’esterno dalla falesia per circa 20 m per caricare direttamente il minerale nelle stive delle navi”.