WWF Teramo libera un istrice nel Borsacchio

Avvisati dal Comandante della Guardia costiera di Giulianova, Claudio Bernetti, i volontari del WWF Teramo liberano un istrice in difficoltà.

Roseto (TE), 1 giugno 2020. Avvisati dal Comandante della Guardia costiera di Giulianova, Claudio Bernetti, il WWF Teramo libera un istrice in difficoltà. I volontari si sono recati nel porto di Giulianova dove un istrice era rimasto intrappolato tra gli scogli.
Dopo aver avvertito i Carabinieri Forestali, l’animale è stato recuperato grazie ai componenti
dell’Associazione Canottieri anch’essi presenti sul posto e trasportato presso il Comando della
Guardia Costiera per verificarne le condizioni. Da qui i volontari lo hanno prelevato e portato in una
zona idonea alla specie alle porte della Riserva naturale del Borsacchio e immediatamente liberato.
Un intervento importante che è stato possibile grazie ad una bella collaborazione che ha consentito
di rilasciare rapidamente in natura un animale protetto come l’istrice, presente in questo territorio e
non a caso scelto come simbolo dell’Oasi WWF dei Calanchi di Atri.
L’evento, sottolinea il WWF, offre l’occasione per richiamare l’attenzione delle istituzioni sulla
necessità di rendere operativo ed efficace un protocollo per il servizio di recupero della fauna
selvatica in difficoltà.http://wwf.it http://abruzzoom.altervista.it

abruzzoom.altervista.org